8 Strumenti per registrare podcast con ospiti da remoto

registrare podcast con ospiti a distanza

Nel corso di questa guida ti spiegheremo come affrontare una delle problematiche che sembra emergere con maggiore centralità tra i podcaster in questo periodo: registrare il proprio podcast con ospite, nonostante la distanza.

Stiamo infatti attraversando un momento molto difficile. Siamo obbligati a ripensare in un’altra modalità tutte quelle azioni che fino a ieri ci sembravano scontate e banali.

Anche il mondo dei podcast e della comunicazione in generale deve interfacciarsi con delle problematiche che, in un momento di distanziamento sociale come quello attuale, possono essere percepite come degli ostacoli insormontabili.

Magari sei un podcaster alle prime armi che stava per iniziare proprio ora il suo viaggio all’interno di questo mezzo di comunicazione affascinante e innovativo. Hai quindi dovuto fare i conti fin da subito con i problemi legati ad una situazione unica ed eccezionale nel suo genere.

Ma non temere perché ti possiamo assicurare che queste difficoltà possono divenire delle incredibili occasioni per imparare e per dare vita ad un cambiamento che ti porterà ad avere un bagaglio di conoscenze molto più ampio, riutilizzabile anche nel momento in cui si tornerà alla normalità.

Ti accompagneremo pertanto, nel corso dei prossimi paragrafi, nella ricerca della risposta ad una delle domande più frequenti che i podcaster di tutto il mondo si fanno in questo momento:

Come faccio a registrare un podcast che sia di alta qualità con ospiti che sono però distanti?

Stai tranquillo, perché il 2020 è ancora l’anno dei podcast, nonostante il Covid-19.

Lo sapevi che abbiamo creato la community di podcasters più grande ed attiva d’Italia? Se ancora non ne fai parte, entra subito in Podcast Community Italia!


Quali sono le condizioni ideali per registrare un file audio di alta qualità?

Partiamo con delle considerazioni che potrebbero sembrare scontate ma che in realtà rivestono un ruolo cruciale e determinante tanto quanto l’utilizzo di programmi ad hoc per registrare file audio di alta qualità anche a distanza.

Innanzitutto, è necessario capire quali sono le possibilità tecnologiche della persona che si vuole intervistare o che deve comunque inserirsi con la sua voce nel tuo podcast. Dobbiamo distinguere tra una registrazione dell’ospite sincrona, per esempio tramite una chiamata con Skype, oppure una registrazione asincrona.

Nel caso delle registrazioni sincrone, la prima domanda che ti devi porre è la seguente:

Il mio ospite ha una buona connessione Internet?

Non sarà invece un fattore cruciale nel caso di registrazioni effettuate dall’ospite e che poi ti verranno inviate in momenti differenti rispetto al momento della registrazione stessa.

In secondo luogo, è importante capire se l’ospite del tuo podcast è dotato di cuffie e di un microfono esterno oppure se è provvisto solo di microfoni interni del suo smartphone o personal computer. L’utilizzo delle cuffie è sempre raccomandabile in quanto permette già una buona qualità audio senza molti altri interventi.

In terzo luogo, è preferibile che il luogo scelto per la registrazione da parte del tuo ospite sia una stanza non troppo grande che potrebbe altrimenti creare problematiche legate all’eco e al rimbombo della voce e che, ovviamente, sia silenziosa e isolata dai rumori della vita domestica in famiglia. 

I migliori strumenti per registrare podcast con ospiti, quando l’ospite non è con noi

Una volta controllati e sistemati questi importanti dettagli, possiamo ora sviluppare il discorso relativo alla realizzazione vera e propria della registrazione. I consigli che ti daremo si dividono in consigli legati a strumenti gratuiti e consigli riferibili a strumenti a pagamento.


Memo Vocali

Il primo strumento gratuito utilizzabile è l’applicazione “Memo Vocali”, nel caso di iOs ovvero qualora il tuo ospite abbia un iPhone, o altre applicazioni di registrazione, per il sistema Android. In quasi tutte le versioni dell’iPhone, l’app “Voice Memo” è già presente senza che ci sia bisogno di installarla. Qualora non fosse così, vi basterà comunque scaricarla gratuitamente tramite l’App Store.

Un fattore che gioca un ruolo fondamentale è che durante la registrazione tramite app, il tuo ospite metta il suo smartphone in modalità aereo, in modo da non essere disturbato da notifiche che potrebbero creare disturbi nell’audio finale. Inoltre si consiglia di registrare tenendo il cellulare vicino all’orecchio come se si stesse effettuando una semplice chiamata. In questo modo, il suono della voce risulterà vicino al microfono del dispositivo, rendendo il prodotto finale di qualità migliore.

Una volta che il tuo ospite avrà registrato il suo file audio, avrà anche la possibilità di condividerlo direttamente dal suo smartphone, cliccando sui tre puntini che compaiono sulla sinistra del file e premendo l’opzione “Condividi”. In questo modo potrà inviarlo direttamente sul tuo WhatsApp oppure tramite Email, Airdrop, Messenger, Dropbox, Drive e così via.

Audacity

Se invece preferiresti rivolgerti ad uno strumento più professionale e comunque gratuito, ti consigliamo Audacity, un audio editor open source che offre un ampio controllo delle registrazioni, oltre che una lunga serie di filtri ed effetti speciali. Tramite questi effetti avrete infatti la possibilità di lavorare direttamente sul file audio, modificando per esempio la velocità del suono e la profondità della voce. Questo strumento risulterà quindi di facile utilizzo sia per il tuo ospite che per te che avrai inoltre anche la possibilità di correggere e montare i file audio.

La sua interfaccia potrebbe sembrare leggermente complicata, ma in realtà l’applicazione è davvero di semplice utilizzo. Per prima cosa, dovrai effettuare il download di Audacity. Importante è ricordare che per esportare la registrazione in formato MP3 risulta necessario scaricare anche LAME MP3. Anche in questo caso, ti basterà scaricarlo in pochissimi passaggi tramite Internet.

A questo punto, tu o il tuo ospite avrete tutti gli strumenti necessari per far partire la registrazione. Prima di avviare la registrazione, nella barra degli strumenti di fianco all’icona del microfono, vedrai la presenza di un menù a tendina in cui avrai la possibilità di scegliere la sorgente audio in ingresso (ad esempio se hai un microfono esterno USB ti comparirà il nome del dispositivo che potrai selezionare). Per registrare, al tuo ospite basterà quindi cliccare sul pulsante col cerchio rosso che indica il “Registra”.

Dopo aver registrato, cliccando su “File” in alto a sinistra, il tuo ospite potrà esportare il file come MP3, dopo averlo salvato sul pc.

Cleanfeed

 Un software freemium che ti consigliamo è Cleanfeed. Mandando semplicemente un link al vostro ospite, questo potrà accedere all’applicazione, senza la necessità di dover scaricare e installare il programma. Questo software ti permette di registrare più tracce audio, evitando pertanto fastidiose sovrapposizioni che si verificano soprattutto nel corso di interviste particolarmente vivaci.

 

E’ giusto sottolineare il fatto che i file audio ottenuti risulteranno leggermente compressi. Tuttavia questo piccolo difetto non è in grado di peggiorare la qualità delle vostre tracce audio in maniera significativa.

L’interfaccia dell’applicazione è facile da comprendere, di contro il principale problema di Cleanfeed è la mancanza del video, che potrebbe rendere più difficile l’intervista sia per voi che per l’ospite. Se tuttavia la mancanza del video non dovesse costituire per te un problema, allora ti consigliamo vivamente questa applicazione.

Skype, Zoom e Discord

Altri strumenti che apparentemente potrebbero sembrarci idonei per registrare podcast con ospiti a distanza, come Skype e Zoom, in realtà vengono spesso considerati inefficaci nel registrare file audio di alta qualità da parte dei nostri podcaster professionisti. Si tratta del resto di programmi che sono nati con lo scopo di ridurre le distanze fisiche tra le persone grazie alla connessione Internet ma che non hanno sicuramente l’obiettivo di dare vita a prodotti audio di qualità, com’è invece necessario per il podcasting.

La formattazione audio causata da queste applicazioni ti richiederebbe infatti parecchio tempo da dedicare al processo di editing per rendere la qualità quanto più possibile idonea.

Discord

Un ulteriore strumento a disposizione è Discord che viene da molti podcaster considerata come una soluzione efficace. Scaricando un plugin come Craig avrete la possibilità di registrare tracce audio separate.

E’ bene sottolineare che in tutti questi tre programmi, potrete trovare anche la funzione video oltre a quella audio.

Skype e Zoom

Dal momento che questa guida nasce con lo scopo di aiutarti, se comunque pensi che possa essere più agevole registrare tramite Skype o Zoom, siamo felici di poterti dare qualche consiglio per rendere la registrazione audio qualitativamente migliore.

Per registrare una chiamata o una videochiamata da Skype a Skype, durante la chiamata ti basterà cliccare su (…) per visualizzare le varie opzioni. A quel punto, dovrai fare clic su “Avvia Registrazione”. Comparirà un banner che informerà sia te che il tuo ospite che la registrazione è in corso.

Una volta terminata la chiamata, la registrazione ti apparirà sulla chat con il tuo guest e avrai così la possibilità di scaricare e salvare il file audio entro un intervallo temporale di 30 giorni.

Dal momento che il file verrà salvato in MP4, dovrai effettuare un lavoro di editing per dividere il file audio da quello visivo. Esistono vari siti che ti permettono di trasformare un file MP4 in un file MP3 con pochi semplici passaggi, come ad esempio Convertio.

Inoltre, se vuoi mantenere la vivacità di una conversazione live ma con un audio di buona qualità, la migliore soluzione sarebbe che sia tu che il tuo ospite registriate la conversazione su microfoni esterni. In questo modo parlerete su Skype, ma in realtà ognuno dei due attori coinvolti starà registrando il suo audio dalla propria postazione.

Nella nostra community di podcaster, troverai ulteriori informazioni legate all’utilizzo di Skype per la registrazione di file audio ai fini del podcast.

Squadcast e Zencastr

Ti consigliamo anche Squadcast, un’applicazione a pagamento, che offre però un free trial di 7 giorni. Questa applicazione presenta anche la funzione video, dandoti così la possibilità durante l’intervista di vedere le espressioni facciali del tuo ospite, rendendo la conversazione ancora più naturale.

La qualità audio è davvero molto buona in quanto la voce viene registrata a partire dalle singole sorgenti sonore coinvolte. Le tracce audio così pronte e, soprattutto, non compresse vengono poi uploadate in un audio finale in formato MP3 O WAV.

Anche in questo caso non dovrai scaricare il programma ma inviare il link al tuo ospite, tramite il quale potrà accedere direttamente alla chiamata con il suo browser.

Per concludere, un ulteriore strumento in grado di registrare file audio di qualità con ospiti da remoto è Zencastr. Anche in questo caso non dovrai scaricare un programma ma semplicemente mandare un link di invito al tuo ospite.

Si tratta di un servizio online a pagamento, che presenta 14 giorni di prova gratuiti per la versione idonea a professionisti del settore.

La qualità audio ottenuta sarà molto buona perchè la voce del tuo ospite verrà registrata dalla sua sorgente e non è quindi il prodotto del suono che ti arriva durante la conversazione, ma il risultato della fonte stessa dell’ospite.

Conclusione

Speriamo che tra queste soluzioni abbia trovato quella che più si adatta alle tue necessità! In questo articolo ti abbiamo presentato gli strumenti che maggiormente rispondono alla tua domanda iniziale, facendo una carrellata delle loro principali caratteristiche e modalità d’uso.

E se vuoi avere l’opinione di chi ha già dovuto confrontarsi con questo problema, ti consigliamo di divenire parte della più grande famiglia di podcasters in Italia!

Conosci o utilizzi qualche altro tool non presente in questa lista? Scrivicelo direttamente nei commenti qui sotto 😉

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email
2018-FestivalPodcasting-0334-(2)

La community di Podcasters più grande d'Italia

In Podcast community Italia, troverai podcasters, produttori, tecnici, speaker, ma soprattutto appassionati della voce come strumento e opportunità di relazione. Nel gruppo, tutti insieme, ci aiutiamo nella realizzazione dei nostri podcast condividendo consigli, dubbi ed idee. Siamo nati nel 2018 dopo il primo festival del podcasting, con il desiderio di riportare online lo stesso spirito di collaborazione vissuto dal vivo. In breve tempo siamo diventati la community più grande ed attiva d’Italia e tutto questo grazie a persone come te, appassionati e curiosi che credono nel podcast e nelle sue opportunità. La community ti aspetta!

Lascia un commento

Leggi anche